Domande Frequenti

Domande Frequenti

ecodrain è un conglomerato cementizio ad alte prestazioni studiato appositamente per la realizzazione di pavimentazioni drenanti ecosostenibili. E’ composto da aggregati (pietrisco e sabbia), cemento, acqua e componenti ecodrain. Il prodotto finale è un massetto stradale caratterizzato da elevati valori di resistenza a compressione e allo scalzamento, altamente drenante, e senza residui tossici rilasciati nell’eluato.

la miscela può essere prodotta in diversi modi: 

– presso un impianto di confezionamento del calcestruzzo, aggiungendo i componenti ecodrain attraverso i nostri dosatori, appositamente studiati per rendere il processo il più semplice possibile

– con un nostro impianto mobile di betonaggio, che viene montato in cantiere quando la superficie da realizzare è sufficientemente ampia da renderlo economicamente vantaggioso.

– tramite betoniera autocaricante, quando la superficie da realizzare è modesta.

ecodrain viene miscelato direttamente in autobetoniera come un normale calcestruzzo, e può essere posato tramite vibrofinitrice o steso a mano. Nel primo caso è necessario posare il materiale a freddo senza riscaldare la piastra, e correggere le imperfezioni lasciate dal banco tramite semplici frattazzi con bastone. In caso di stesa a mano si procede come per l’asfalto, senza rullare il materiale finito, ma passando un piccolo rullo a mano del peso di circa 60-100 kg.

I risultati sono numerosi: possibilità di pigmentare il materiale con colori a piacere, assoluta assenza di sostanze dannose per la salute sia durante la posa che a maturazione avvenuta, atermicità del massetto (non accumula calore), non inquina le acque che lo attraversano, drenabilità molto elevata e costante nel tempo (l’asfalto drenante tende a chiudersi con il transito dei veicoli), resistenza a compressione molto più elevata, aspetto gradevole, personalizzazione del tipo di finitura, e molto altro ancora…

Sì. Essendo un materiale con elevato contenuto di vuoti intercomunicanti, l’acqua che si accumula all’interno del massetto ha spazio per espandersi durante il passaggio di stato da liquido a solido, pertanto i cicli di gelo e disgelo non causano nessun problema.

Sì, in funzione dello spessore utilizzato, i massetti realizzati in ecodrain sono in grado di resistere anche a carichi molto elevati. Ovviamente il sottofondo deve essere realizzato in modo idoneo al tipo di transito previsto. Il grande vantaggio di ecodrain è che, a differenza di altri materiali, l’elevato modulo elastico permette di ripartire il carico agente in modo tale da sollecitare meno il sottofondo

Il prezzo del prodotto finito dipende da diversi fattori: costo dei componenti ecodrain, fornitura di base cementizia e posa in opera. Pertanto non c’è un prezzo fisso, ma ogni lavoro deve essere valutato per poter fare un preventivo reale, soprattutto per quanto riguarda il valore della posa in opera, fortemente influenzato dalla quantità di superficie da realizzare e dalla complessità dell’opera stessa,

No, ecodrain s.r.l. fornisce i componenti necessari alla realizzazione del composto, e l’assistenza sia in fase di progettazione delle sezioni, che presso il cantiere in fase di realizzazione. Per quanto riguarda la posa del materiale se ne deve occupare un’azienda specializzata nella posa di asfalti o di materiali ecologici, che abbia macchine idonee.

Dipende dal tipo di carico agente. Per piste ciclopedonali e marciapiedi si utilizzano 5 cm di spessore, per strade a traffico leggero (autoveicoli entro le 3,5t) si utilizzano 6 cm, per traffico pesante si utilizzano 7 cm. In ogni caso è necessario dimensionare un sottofondo adeguato. I bassi spessori sono permessi dall’elevato modulo elastico del materiale, che garantisce una ripartizione degli sforzi ottimale e il conseguente comportamento “a piastra”, permesso anche dall’elasticità del prodotto.

La drenabilità del massetto ecodrain è tale da smaltire qualunque tipo evento meteorico senza problemi. Tuttavia, è necessario che anche il materiale di sottofondo sia sufficientemente drenante. In linea di massima con sottofondi che abbiano una capacità drenante sufficiente, non c’è bsogno di prevedere alcuna rete di smaltimento delle acque.

Assolutamente no. Il massetto ecodrain ha già una rigidezza e una elasticità tali da non necessitare nessun tipo di armatura, nè a rete nè diffusa (fibre)